Istituto Di Ricerca e Formazione – Giorgio Magnano MD – Vittorio Magnano DDS, MSc, BSc

Giorgio Magnano MD
Vittorio Magnano DDS, MSc, BSc

Ultimi articoli

Quale è la differenza fra paura, ansia e angoscia?

di Giorgio e Vittorio Magnano – Non è facile distinguerne le definizioni,  prova ne è che in tedesco, lingua (al pari del greco) più analitica e logica dell’italiano, i tre concetti (paura, ansia e angoscia) sono espressi con un unico termine: “angst”.Questa parola ritrova una radice indo-europea in agh, presente nel greco ancho (soffoco) e nel latino angina (dolore soffocante); ancora il greco fa anckos  comesofferenza psichica e l’inglese ache, che indica invece un dolore fisico. In italiano dalla stessa

Paura e ansia in odontoiatria: collocazione contestuale

di Vittorio Magnano I metodi di trattamento dell’ansia in odontoiatria possono essere psicologici o farmacologici. Analizzeremo questi importanti metodi in successivi articoli, ma prima è importante fare luce su alcuni concetti di paura e ansia. Esiste una differenza sostanziale fra paura e ansia. La paura è legata a qualcosa di esterno e antropologi e studiosi del comportamento la considerano instintuale, legata alla parte più ancestrale del cervello umano, il sistema limbico. Questo “cervello” è quello filogeneticamente più antico e risale

Lei stringe i denti? Breve analisi critica sul bruxismo

di Giorgio Magnano – Bruxismo è una parola di moda. Non al punto di  luogo comune, ma comunque a sufficienza per essere talvolta usata a sproposito. Si può dire che faccia parte di una delle tante patologie “sponsorizzate” di questa nostra civiltà del benessere. Cerchiamo quindi di fare un pò di chiarezza. Bruxismo significa strofinare i denti fra loro in assenza di esigenze masticatorie. In questo ambito occorre distinguere fra bruxismo vero e proprio e stringimento o serramento  dei denti,

Mialgia localizzata come complicanza nella chirurgia degli ottavi: eziopatogenesi e trattamento

di Vittorio Magnano – Immaginiamo il seguente scenario. Estraiamo un terzo molare incluso e durante la settimana successiva si sviluppa un’osteite. Questa diventa una fonte di costante dolore che, attraverso l’effetto eccitatorio centrale, produce una co-contrazione protettiva (splintaggio muscolare) del massetere e del muscolo pterigoideo mediale.  Il paziente ritorna dopo 5 giorni lamentando dolore.  All’esame clinico si manifesta una apertura limitata della bocca dovuta non solo alla procedura chirurgica e alla risposta  infiammatoria, ma anche alla risposta muscolare secondaria al

Analisi dell’evoluzione del concetto di occlusione

di Giorgio e Vittorio Magnano – Introduzione I dolori orofacciali, i disagi cenestesici e le parafunzioni non sono più considerate conseguenze di disordini occlusali, bensì, quasi sempre, di natura centrale o addirittura genetica. L’occlusionismo si trasforma, per tanto, da teoria strutturalista in teoria funzionalista in quanto l’ambiente (occlusale, strutturale) propone, ma il sistema nervoso (funzionale) dispone in quasi assoluta indipendenza.

Occlusione su impianti: considerazioni per la pratica quotidiana

di Vittorio Magnano – Il clinico che si occupa di implantologia può incontrare dubbi e perplessità nella scelta del disegno della protesi che deve essere consegnata al paziente. Gli scenari sono i più svariati: carico immediato, carico differito, carico precoce, full-arch, dente singolo, riabilitazioni a quadranti etc..

Sei un professionista?

Centro di Ricerca e Formazione in Dolore Orofacciale e Perioimplantologia.

Comitato scientifico: Dott. Giorgio Magnano, Dott. Vittorio Magnano

via Donghi 20-22 r
16132 Genova

Tel: + 39 351 607 1036
Email: info@stomatological.it

Dott. Vittorio Magnano Iscritto all'Albo Odontoiatri di Genova al n.1710
P.I. : 02457000061 - C.F.: MGNVTR83H09D969Z
PEC: vittorio.magnano.cxkl@ge.omceo.it