Paura e ansia in odontoiatria: collocazione contestuale

di Vittorio Magnano I metodi di trattamento dell’ansia in odontoiatria possono essere psicologici o farmacologici. Analizzeremo questi importanti metodi in successivi articoli, ma prima è importante fare luce su alcuni concetti di paura e ansia. Esiste una differenza sostanziale fra paura e ansia. La paura è legata a qualcosa di esterno e antropologi e studiosi del comportamento la considerano instintuale, legata alla parte più ancestrale del cervello umano, il sistema limbico. Questo “cervello” è quello filogeneticamente più antico e risale

Quale è la differenza fra paura, ansia e angoscia?

di Giorgio e Vittorio Magnano – Non è facile distinguerne le definizioni,  prova ne è che in tedesco, lingua (al pari del greco) più analitica e logica dell’italiano, i tre concetti (paura, ansia e angoscia) sono espressi con un unico termine: “angst”.Questa parola ritrova una radice indo-europea in agh, presente nel greco ancho (soffoco) e nel latino angina (dolore soffocante); ancora il greco fa anckos  comesofferenza psichica e l’inglese ache, che indica invece un dolore fisico. In italiano dalla stessa

L’ansiolisi endovenosa eseguita dall’odontoiatra: step fondamentali nella chirurgia quotidiana

di Vittorio Magnano I vantaggi dell’ansiolisi endovenosa svolta direttamente dall’odontoiatra piuttosto che da un medico anestesista sono molteplici. Innanzitutto il trattamento dell’ansia è un percorso che va dalla prima visita fino alla somministrazione dell’antidoto e degli antinfiammatori post-chirurgici. Il trattamento psicologico dell’ansia è parte fondamentale della procedura e un anestesista ha solo un rapporto da consulente con il paziente e può avvalersi delle tecniche di comunicazione e ipnotiche al massimo nella mattina della chirurgia. Inoltre, in caso di complicanze come